In viaggio con babini

Le 5 cose che non possono mancare sulla tua scrivania.
04 ott 2017

Le 5 cose che non possono mancare sulla tua scrivania.

    0  commenti // Pubblicato in News

Le 5 cose che non possono mancare sulla tua scrivania.

Penne, matite e post-it fanno parte dell'armamentario indispensabile; ma per fare bene al lavoro, anche gli effetti personali devono trovare il loro posto sul desk.

Sia che lavoriate in un caotico open space sia che abbiate un ufficio tutto vostro, la scrivania resta l’elemento basico da cui partire. La postazione di cui nessuno può fare a meno per portare a termine gli incarichi che gli vengono assegnati.Avere un piano di lavoro spazioso e funzionale può fare la differenza; il comfort, al lavoro, è un alleato prezioso che puo' far risparmiare tempo ed energia. Ecco perchè l'idea di arredare, nel modo migliore, il vostro desk non deve essere presa sottogamba: soltanto se doterete la scrivania di tutto ciò che vi serve veramente (e di qualche effetto personale), riuscirete, infatti, a fare bene. Ma quali sono gli oggetti che non possono mancare? Noi ne abbiamo individuati cinque.  

#1. Una foto personale. L’ufficio è l’ambiente in cui siete chiamati a dare prova delle vostre competenze, ma non per questo dovete necessariamente dismettere i panni degli uomini e delle donne che siete al di fuori di esso. Nessuno vi chiede di ammorbare i colleghi con la cronaca della vostra vita privata, ma portare un po’ di essa in ufficio non è vietato. Anzi: può essere stimolante. Il consiglio è quello di posizionare sulla vostra scrivania una foto che vi ritrae in un momento felice della vostra vita. Potete scegliere uno scatto di famiglia o uno in compagnia degli amici. L’essenziale è che non sia eccessiva o di cattivo gusto: deve mettervi di buon umore, nei momenti di massimo affaticamento, non scandalizzare i colleghi e i superiori che potrebbero vederla.

#2. Gli articoli da cancelleria. Potrà sembrare banale e scontato, ma è bene non sottintendere nulla. Ciò che non può proprio mancare sulla scrivania di un lavoratore sono gli articoli da cancelleria: penne, matite, post-it, evidenziatori, gomme, graffette ecc… Tenere a portata di mano tutto l’armamentario che serve per prendere appunti o annotare idee è di vitale importanza, anche se la gran parte delle informazioni e dei dati che utilizziamo al lavoro transita ormai dai computer. E non si dimentichino gli organizer e i calendari, che è bene tenere sempre vicino a sé per definire scadenze o progettare le ferie.

#3. Una frase motivante.  Inutile negarlo: le giornate di stress capitano a tutti. Quando la stanchezza vi coglierà alle spalle, privandovi di ogni energia, potrebbe aiutarvi una semplice scritta. Ci sono parole capaci di ridare la carica, messaggi che riescono ad accendere un entusiasmo nuovo. Tenerli a portata di mano potrebbe rivelarsi un’idea vincente. Dopo i rimbrotti del capo o i malumori coi colleghi, imbattersi nella lettura di una frase pregna di significato e di speranza vi aiuterà a sbollentare rabbia e delusione e a recuperare la fiducia in voi stessi e nelle vostre capacità. Non serve scomodare le massime dei filosofi o degli scrittori che più amate; a far ritonare il sorriso, può essere il pensiero di una persona cara che ha fermato su un foglio un saluto affettuoso per voi.

#4. Un tocco di verde. Ci sono studi scientifici che lo certificano: le piante in ufficio migliorano l’umore, la produttività e rendono l’ambiente più salubre. Il consiglio è quello di non posizionare sulla vostra scrivania una pianta troppo ingombrante, che potrebbe ostacolarvi nelle manovre di lavoro, ma di optare per qualcosa di piccolo e colorato. 

#5. Un effetto personale. Portare in ufficio qualcosa di strettamente personale può aiutare a dare colore alle giornate più grigie. Esattamente come le foto o le frasi motivanti, anche gli oggetti possono ridarvi la carica e aiutarvi a rimettervi in carreggiata. Le possibilità sono tantissime: c’è chi porta con sé una tazza, chi il souvenir di un viaggio e chi un semplice magnete. L’importante è “personalizzare” l’angolo di ufficio che abitate, nel tentativo di renderlo più accogliente e confortante possibile. Un oggetto dal forte valore affettivo può rendervi lavoratori straordinariamente ispirati. Provare per credere.

condividi su

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Commenti:

Nessun commmento momentaneamente presente