In viaggio con babini

La legge finanziaria 2017-Superammortamento
26 giu 2017

La legge finanziaria 2017-Superammortamento

Mirella Garofoli- Resp.le Amministrativo in collaborazione con Assufficio.     0  commenti // Pubblicato in News

Lo scenario evolutivo  del mondo lavoro con i nuovi modelli organizzativi  che ne derivano hanno portato a ripensare gli spazi di lavoro: condivisione, tecnologia e mobilità richiedono ambienti flessibili capaci di favorire nuovi modelli dove la professionalità  e l'individuo si possano  esprimere ai massimi livelli. In questo contesto gli arredi diventano protagonisti nell'agevolare il cambiamento.

A favorire questo processo  arriva la La Legge Finanziaria 2017, che conferma fino al 31/12/2017 la possibilità di calcolare le quote di ammortamento di BENI MATERIALI STRUMENTALI NUOVI, al 140% del loro costo, anziché al 100%(introdotta con la legge di Stablità nel 2016).
L’agevolazione riguarda quindi gli acquisti da parte di imprese e lavoratori autonomi, di attrezzature, mobili, macchinari, computer, ecc.
In pratica, acquistando ad esempio un nuovo bene strumentale del costo di 100.000 euro, con coefficiente di ammortamento del 12,5% l’impresa (o il professionista) potrà detrarre nell’arco degli otto anni di ammortamento del cespite, una quota aggiuntiva di 40.000 euro: nel caso di una società di capitali, il risparmio a titolo di IRES sarà pari a 9.600 euro.
 
La stessa Legge, introduce a favore delle imprese che effettuano investimenti in beni nuovi, finalizzati a favorire processi di rinnovamento tecnologico-digitale (modello Industria 4.0), l’IPERAMMORTAMENTO, ovvero la possibilità di incrementare il costo di acquisizione del 150%.
Si deve trattare di beni il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori, che siano interconnessi ai sistemi informatici della fabbrica, integrati con il sistema logistico o con la produzione, nonché di sistemi per assicurare la qualità, oppure per migliorare l’ergonomia e la sicurezza nei luoghi di lavoro.
In questi casi, l’ammortamento si calcola sul 250% del costo dell’investimento.

Nell’esempio di prima, il risparmio a titolo di IRES passa, nell’arco di otto anni, da 9.600 a 36.000 euro (+ 275%).

Questa agevolazione favorisce tutte le aziende che volessero rinnovare l'abinete ufficio non semplicemente sostituendo gli arredi ma  riprogettando i propri spazi di lavoro  per rispondere a nuovi modelli organizzativi che pongono al centro le persone.

Noi in Babini Office siamo pronti per fornivi tutta l'assistenza necessaria.  Contattaci per un preventivo!!! .

 

condividi su

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Commenti:

Nessun commmento momentaneamente presente