In viaggio con babini

Progettare un ufficio, ovvero come rispondere alle vere esigenze del cliente.
23 nov 2016

Progettare un ufficio, ovvero come rispondere alle vere esigenze del cliente.

Simonetta Giaccaglia - Resp.le Spaceplanning     0  commenti // Pubblicato in Azienda

L’ufficio è il luogo dove passiamo gran parte della nostra giornata. La sua adeguata progettazione incide enormemente sulla qualità del nostro lavoro e per questo, nel momento in cui iniziamo a progettarlo, sarebbe bene tenere in considerazione diversi fattori.
Innanzitutto la produttività: un ambiente di lavoro ben organizzato, infatti, può determinare un aumento generale della produzione. Ma non bisogna dimenticare che un ufficio funzionale e confortevole migliora anche il senso di appartenenza dei dipendenti e la loro collaborazione, oltre che aiutare la creatività e lo sviluppo di nuove idee.
 
La prima cosa che i nostri progettisti fanno è raccogliere i dati relativi alle necessità del cliente: zone da arredare, tipo di lavoro svolto in ogni zona, numero di persone, layout dello spazio con relative finestre e passaggi disponibili. Perché è proprio attraverso i bisogni del cliente che si arriva a scegliere, come conseguenza logica, il tipo di prodotto più adatto.
Per progettare un ufficio in grado di soddisfare tutte le esigenze di chi lo dovrà vivere dobbiamo dunque, in primis, individuare esattamente le necessità dei suoi occupanti, sia che si tratti di un grande spazio in cui decine di persone lavorano contemporaneamente, sia dell’ufficio di un professionista che deve coniugare funzionalità e prestigio.
Per questo diventa fondamentale il colloquio iniziale in cui vengono appunto definite le aspettative del cliente e si stabilisce la portata dell'intervento; durante il sopralluogo, inoltre, assorbiamo sensazioni, problematiche, caratteristiche e peculiarità, aspetti altrettanto importanti e di cui bisogna assolutamente tenere conto in fase di progettazione. 
Studiamo i percorsi e i flussi, la fruibilità degli spazi e come rendere ottimali le relazioni tra tutte le aree dell'azienda, la qualità acustica e la luminosità dell'edificio, alla ricerca di un perfetto connubio tra luce naturale e luce artificiale in funzione del compito visivo specifico (reception, sala riunioni, lavoro al pc...).
Quando si passa poi alla proposta di layout da presentare al cliente, è bene che essa contenga sempre più alternative su cui riflettere per la scelta finale; in base a questa, infine, verranno definite le famiglie di prodotti che meglio si adeguano alle aspettative del cliente per creare il suo ambiente ideale di lavoro.
 
D’altra parte un progetto ben realizzato perde di efficacia se accompagnato a un preventivo debole (inteso come di difficile lettura, incompleto, eccessivamente prolisso o al contrario troppo analitico e quindi complicato, ecc). Allo stesso tempo un preventivo centrato in tutto ma unito ad una progettazione non intuitiva e di difficile lettura produce i medesimi effetti negativi sul potenziale cliente.
Progettare e preventivare devono sempre mettere al centro il clientee quindi sono essi stessi un altro tassello fondamentale delle varie azioni commerciali finalizzate all’acquisizione della commessa/ordine. In Babini Office la preventivazione/progettazione è l’anello di un’unica catena che coinvolge più settori, anello in cui convergono un flusso di informazioni che, quanto più precise e complete sono, tanto maggiormente aiutano a individuare la reale esigenza del cliente.
Se ad esempio il commerciale dell’azienda che ha avuto il contatto con il potenziale cliente non ha colto o non ha capito i suoi effettivi bisogni, difficilmente il progetto e il preventivo corrispondente contribuiranno a colpire positivamente il cliente e quindi ad acquisire il lavoro.
Esistono poi differenti tipologie di clienti: quelli che hanno esigenze di economicità e quelli che, al contrario, hanno aspettative alte da un punto di vista qualitativo nella scelta dei prodotti.
È per questo che riteniamo che il successo di un progetto stia proprio nel capire e individuare davvero ciò che il cliente si aspetta

condividi su

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Commenti:

Nessun commmento momentaneamente presente